Montelparo → Enogastronomia e Sagre

Festa di Sant’Antonio Abate: il baccalà a Montelparo

La Festa del baccalà che, intervistato, non si è dichiarato d’accordo definendolo un baccalicidio!

Montelparo  2019

*********

C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole,
anzi d’antico: io vivo altrove, e sento
parfum di baccalà spargersi al vento!

L’edizione 2019 della Festa di Sant’Antonio Abate risulta essere la TRECENTOSEIESIMA volta (dal lontano 1703 quando, per ringraziare la popolazione Montelparese che aveva collaborato alla ricostruzione del Convento Agostiniano distrutto da un violento terremoto, i frati organizzarono un lauto pranzo a base di baccalà che, forse, era allora una pietanza popolare!) nella quale il BACCALA’ l’ha fatta da padrone! Questa, chiamiamola, sagra non conosce crisi anzi! Un paese come Montelparo, piccolo e, sebbene abituato all’invasione turistica primaverile ed estiva, riesce a malapena a sostenere l’urto di tanta gente che si concentra in paese in soli tre giorni: venerdì, sabato e domenica di metà Gennaio! In questi pochi giorni gravitano a Montelparo oltre ottomila persone per consumare l’oramai famosissimo BACCALA’ GASPE’ (preparato alla perfezione e, diremmo proprio con religiosa pazienza, dagli addetti). Montelparo non arriva a 800 abitanti tra quelli sparsi nelle contrade e quelli, oramai rarissimi, rinchiusi nelle mura millenarie del centro storico! Sono tre giorni di difficoltà estrema per i residenti che sono, però, ben felici di sacrificarsi un po’ per vedere un afflusso di gente così massiccio.

*********

coppu su coppu il baccalicidio, fino all’ultimo baccalà, non ci saranno prigionieri;

Come ogni anno Festa di Sant’Antonio Abate a Montelparo

 =

 

 

Venerdì 18 – Sabato 19 – Domenica 20

Gennaio 2019

prenotazioni disponibili presso i negozi del paese

al cambio attuale 1 coppu = una porzione