Monte Rinaldo → Proloco

Monte Rinaldo Pro Loco

Pro Loco di Monte Rinaldo

via Roma, Monte Rinaldo
prolocomonterinaldo@gmail.com

Prende il nome di Pro Loco “Cuma” Monte Rinaldo in onore di quello che è diventata oramai la bandiera del paese: l’area archeologica La Cuma ed i resti del Santuario tardo repubblicano romano ellenistico. nasce nel 1970 con Luigino Nunzi primo presidente. Conta oggi 97 associati.
Negli anni 70 nelle aziende agricole di Monte Rinaldo era diffuso l’allevamento di ovini, in particolare montoni ed agnelli “mmaiati”; termine dialettale che indica il processo di castrazione degli agnelli, che rende la carne particolarmente tenera conferendo alla stessa un sapore particolare: da qui l’idea dei cittadini monterinaldesi di dare vita ad una associazione che potesse valorizzare questa carne tipica del territorio attraverso la Sagra della bistecca e dello spiedino di castrato.
Sia la bistecca che lo spiedino di castrato vengono preparati con un condimento tipico rispettando ingredienti e dosi di un’antica ricetta locale, tramandata oralmente da generazioni. Oggi è una manifestazione di “nicchia” del territoriom fermano, che raccoglie centinaia di appassionati di questa tipicità gastronomica; la particolarità del piatto è stata fondamentale per raggiungere la soglia della 47^ edizione.

 

-*- Teatri antichi uniti
-*- periodo: luglio ed agosto
-*- descrizione: spettacolo di opere teatrali anche greche e romane che si svolge presso l’Area Archeologica “La Cuma” di Monte Rinaldo

 

-*- Capitelli d’oro
-*- periodo: luglio
-*- descrizione: gara canora tra bambini di età compresa tra 6 e 12 anni e tra 13 e 18 anni; in occasione della 20^ edizione la manifestazione si è svolta presso l’Area Archeologica “La Cuma” nel mese di Agosto 2014

 

-*- Sagra della bistecca e dello spiedino di castrato
-*- periodo: luglio ed agosto
-*- descrizione: sagra che si svolge lungo le vie del centro storico cittadino di Monte Rinaldo

 

-*- Archeologia e tipicità
-*- periodo: ottobre e novembre
-*- descrizione: visita all’area archeologica la Cuma ed al museo civico seguita da degustazioni gastronomiche locali

 

Da “LE PRO LOCO: UNA GRANDE RISORSA PER LE MARCHE” a cura di UNPLI MARCHE Dicembre 2014