Porto Sant’Elpidio → Musei e Pinacoteche

torre 150

Mostra archeologica “Origini. Vita e Morte nell’Età del Ferro” a Porto Sant’Elpidio

 Torre dell’Orologio (Piazzale Virgilio – centro)

 Mostra Archeologica

Mostra Archeologica

La Torre dell’Orologio a Porto Sant’Elpidio, ospita, al pian terreno, la mostra permanente “Origini. Vita e morte nell’età del Ferro. La necropoli picena di Porto Sant’Elpidio”, dedicata ad uno dei siti archeologici di epoca protostorica più antichi e significativi della Regione Marche, databile alla prima età del Ferro (IX-VIII sec.a.C.), con testimonianze che arrivano fino al VII e parte del VI sec.a.C.

 

 

 

porto sant'elpidio

origini

La mostra è stata allestita nell’anno 2009 ed ospita numerosi corredi funerari, ricostruiti dopo un paziente lavoro di riattribuzione di molti degli oggetti confusi o dispersi a seguito del bombardamento del Museo Archeologico di Ancona nel corso dell’ultimo conflitto mondiale.
Sono presentati per la prima volta ornamenti di grande pregio realizzati in bronzo, ferro, ambra, osso e terracotta, come i pendenti-pettorali a doppia piastrina con coppia di protomi ornitomorfe, le fibule, le collane e gli orecchini, oggetti che nelle tombe femminili eminenti raggiungono livelli di complessità notevoli.
Rasoi, spilloni ed armi caratterizzano le sepolture maschili e contribuiscono a ricostruire il ruolo che la comunità protostorica, stanziata nel territorio di Porto Sant’Elpidio, aveva nel sistema di trasmissione culturale e di scambi commerciali nell’Italia centrale durante la prima età del Ferro.
Anche con l’aiuto di ricostruzioni grafiche è possibile indagare i segni del rituale funerario e fare ipotesi sul modo di vivere e di abbigliarsi dell’epoca o sulla struttura della comunità, caratterizzata da una pluralità di gruppi, con un’organizzazione interna che prevedeva, soprattutto a partire dall’VIII sec.a.C., un certo grado di differenziazione sociale, visibile nell’aumento del numero degli oggetti posti all’interno delle tombe e nella presenza, in alcune sepolture emergenti, di ornamenti di prestigio e con alto valore simbolico.
Parallelamente, è possibile seguire la storia degli scavi, che fu poi la storia della collaborazione straordinaria tra i residenti nelle zone oggetto delle ricerche e la Soprintendenza per i beni archeologici di quegli anni, collaborazione che ha permesso di conservare e studiare un patrimonio di conoscenze importante non solo per uno dei comuni più giovani della nuova provincia di Fermo (costituito nel 1952), ma anche per l’intera Regione Marche.

Marco Ritrecina

Orario apertura dal Lunedì al Sabato 09.00/13.00
Visita guidata su prenotazione
Per informazioni 0734-908317

www.elpinet.it
www.facebook.com/ufficioturismoportosantelpidio