Falerone → Rievocazioni Storiche

Falerone - carri 150

I contradaioli cantano Falerone

Anche i contradaioli “hanno cantato” con entusiasmo Falerone: lo hanno fatto nelle varie edizioni della Contesa de la ‘nzegna, scegliendo, a volte, aspetti religiosi, artistici e architettonici del paese come tema da sviluppare plasticamente, con spighe e steli di grano e semi vari, sui loro “Carri”.
Pubblichiamo le foto di alcune di quelle realizzazioni. Purtroppo solo di quelle che ho potuto rintracciare, fidandomi della mia memoria e chiudendo, almeno, un occhio sulla qualità di qualche immagine. Poiché non sono in grado di indicare con sicurezza per tutti i Carri l’edizione della Contesa per la quale sono stati realizzati, ometto completamente tale informazione.
Ogni volta che rivedo le foto dei tanti Carri che i contradaioli sono stati capaci di concepire e di costruire, cresce in me il rammarico per il fatto che tanti, autentici capolavori sono andati perduti. Se, come ho chiesto, in modo perfino petulante, fin dal primo anno della manifestazione, gli Amministratori e gli organizzatori della Contesa si fossero adoperati per “salvare” almeno i Carri vincitori delle varie edizioni, ora Falerone potrebbe vantare una Galleria d’arte originale e di gran classe.


Ci possiamo consolare con le foto sparse qua e là come petali di un fiore che sarebbe stato bello tenere intatto.

Ubaldo Santarelli